Articoli con tag: Montevecchia

…luoghi, cultura, tradizioni: autunno a Montevecchia

Testo e foto di Cinzia Valtorta

Percorrendo la statale Como-Bergamo, SP54, tra Missaglia e Merate, si trovano le indicazioni per Montevecchia, nel Parco Regionale di Montevecchia e della Valle del Curone.

Si raggiunge l’antico borgo sia in auto, sia percorrendo il sentiero escursionistico che costeggia la strada e sale seguendo il profilo delle colline a terrazze coltivate a viti, rosmarino e salvia. Per circa mezz’ora, il tempo di percorrenza del sentiero, si ha la sensazione di essere immersi in un’altra dimensione, circondati da un paesaggio lussureggiante di vegetazione, pacifico e rilassante.

La chiesa che si vede sulla sommità è il santuario dedicato alla Beata Vergine del Carmelo, l’altra grande chiesa nel paese è la chiesa parrocchiale dedicata a San Giovanni Battista. Si dice che la torre campanaria del santuario sia stata un tempo un’antica torre-vedetta di epoca medievale, da qui dunque la provenienza del nome del paese che pare derivi da Mons Vigiliae, monte della vedetta, trasformatosi poi nel tempo in Monteveglia e infine , Montevecchia.

http://parrocchiamontevecchia.it/conosci-la-parrocchia/chiese
http://santuario.parrocchiamontevecchia.it/la-storia

Quello che colpisce il visitatore lungo il sentiero sono le colline coltivate a rosmarino, un’erba aromatica che cresce molto bene nei luoghi caldi e assolati, la sua l’etimologia pare sia infatti “rugiada di mare”. Per gli egizi il rosmarino era la pianta dell’immortalità, si pensi che ha parecchie proprietà, disintossicante del fegato, rafforza il sistema immunitario, è antidolorifico, antinfiammatorio, antibatterico, contrasta le allergie, favorisce la digestione, la circolazione, è diuretico ed è un ottimo anti-età.
La Valle del Curone è ricca di corsi d’acqua, muschi e una roccia tipica del posto, il travertino, visibile anche sul sentiero, come descritto in questo interessante articolo.

http://www.parcocurone.it/retenatura/sorgenti.html

In autunno il paesaggio si tinge di colori belli e suggestivi, rendendo il luogo quasi magico e incantevole, da osservare sia nel suo insieme che nei piccoli dettagli.
Il paese è frequentato anche da appassionati di ciclismo, che amano mettere alla prova la propria forza fisica e le proprie bici, percorrendo la strada che raggiunge la sommità della collina con pendenze che superano anche il 20% di dislivello.
Montevecchia, un cameo incastonato fra le colline dell’Alta Brianza e la Valle del Curone, da visitare e riscoprire.

Annunci
Categorie: borghi, cultura e tradizioni, luoghi | Tag: , , , ,

Blog su WordPress.com.