Archivi del mese: gennaio 2017

L’Angelo di Cremona

 

Testo e foto di ©Cinzia Valtorta

Cremona è una città straordinaria, dalle fondamenta agli antichi palazzi con le loro bellissime torri, ha molto da offrire dal lato storico, culturale, architettonico, musicale e culinario, patria del torrone, della mostarda e altre cose buonissime.

Cremona racconta la sua storia partendo dalla piazza centrale, la cattedrale, il palazzo comunale, il museo del violino, le numerose chiese, con dipinti e affreschi famosi, nel centro storico è visitabile la casa di Antonio Stradivari e molti sono i maestri liutai che tutt’oggi lavorano a Cremona.

La città però racconta sé stessa anche attraverso la voce di una persona molto speciale, che qui è nato, cresciuto, ha lavorato, ha amato tanto e ama ancora oggi questa città.

Sandrino, 75 anni, ha respirato e amato l’arte e la cultura di Cremona, ha amato tanto e ancora ama la sua gente, così tanto da raccontare la storia della sua città a tutti coloro che vogliono ascoltarlo.

Sandrino, un tempo portalettere ufficiale della città, ha imparato a conoscere ogni angolo, ogni vicolo, ogni palazzo, ogni cortile segreto della sua amata Cremona, grazie al lavoro di consegna quotidiana della posta, ma non solo, il suo animo solare ed il suo cuore espansivo hanno da sempre toccato le corde delle anime delle persone,  che hanno riconosciuto in Sandrino non soltanto il loro portalettere, ma principalmente un amico, un confidente al quale raccontare gioie e dolori, ed il cuore di Sandrino, sempre pieno di gioia e amore, era pronto a ricevere la loro confidenza e a donare ascolto e compassione.

Ora Sandrino è in pensione e dedica molto del suo tempo a mostrare ai turisti che visitano Cremona, piccoli dettagli di straordinaria bellezza, cortili interni di antichi palazzi arricchiti di affreschi, sontuosi giardini, preziosi particolari architettonici. Gli abitanti amano così tanto Sandrino da permettergli di condurre i turisti a visitare tutto quello che è possibile, perfino la bottega di uno dei tanti maestri liutai, Massimo Ardoli, dove due bravissimi e simpatici ragazzi giapponesi, Kazune e Akiko, hanno imparato questo prezioso ed antico mestiere e contribuiscono a portarlo avanti.

Sandrino parla da sempre al cuore di Cremona, la sua voce è la musica della città, così come lo sono le meravigliose note di violino che si ascoltano ovunque. Sandrino si esprime così e, per ascoltarlo bisogna soltanto lasciare aperta la porta del cuore, e lui verrà, silenzioso e leggero come un angelo, ci racconterà la storia di una bellissima città che ha contribuito a fare dell’Italia una delle più belle nazioni al mondo che tutti noi abbiamo il dovere di continuare ad amare e salvaguardare, per le sue opere, la sua cultura, la sua storia, la nostra storia.

Grazie Sandrino, grazie Cremona.

http://www.turismocremona.it/

http://www.museodelviolino.org/

 

Categorie: cultura e tradizioni | Tag: , , , , , , , , , , , , , ,

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.